ENG

ERMINIA

Fiano di Avellino D.O.C.G.



Sperimentare le potenzialità di invecchiamento di un vitigno a bacca bianca simbolo dell’Irpinia: nasce così questo vino, che nel tempo si è arricchito di complessità e valore affettivo, divenendo, infine, un doveroso omaggio. Produzione limitata e numerata.

Denominazione: Fiano di Avellino D.O.C.G.

Composizione: Fiano 100%

Zona di produzione: Salza Irpina (AV)

Anno di impianto: 1984

Altitudine: 550 m s.l.m.

Terreno: argilloso, sub calcareo

Esposizione: Nord-Est

Densità di impianto: 3.500 ceppi per ettaro

Forma di allevamento: spalliera con potatura a Guyot monolaterale

Resa: 40 quintali per ettaro

Periodo di raccolta: seconda decade di ottobre

Vinificazione: raccolta manuale di grappoli selezionati in cassette da 15 kg, diraspatura e pressatura soffice dell’uva, macerazione sulle bucce, fermentazione a temperatura controllata, sosta in acciaio per 8 / 10 anni, con un conclusivo affinamento in bottiglia di 3 / 5 anni.

Caratteristiche organolettiche: giallo dorato brillante, presenta un bouquet ampio e molto caratteristico: una leggera coltre fumé, tipica del vitigno, fa da sfondo a profumi che emergono lentamente, soprattutto note di fiori gialli, toni di resina, melassa e cera d’api. La bocca è segnata dall’equilibrio tra freschezza e sapidità. Morbido, persistente, con una buona componente alcolica, è un vino di personalità, capace di reggere sfide ardite in abbinamento.

Abbinamenti consigliati: ostriche; tagliolini all’uovo con burro e tartufo bianco; selezione di formaggi cremosi e molli a crosta lavata.

Formati disponibili: 0,75L; 1,5L

Scheda tecnica:
95
annata 2000